Quali punti sono fondamentali durante un processo di recruiting? 

Cosa cercano i datori di lavoro nei candidati? 

Queste domande ci lasciano spesso dubbiosi sia che le si voglia analizzare da una prospettiva esterna che direttamente coinvolta.

Ecco quindi che attraverso l’analisi ed elaborazione delle risposte di uno studio che ha coinvolto oltre 200 professionisti ed esperti del mondo delle risorse umane, attivi nel campo della selezione, possiamo osservare una panoramica delle competenze più apprezzate e alcune riflessioni legate a queste decisioni.

Soft Skills: Il Cuore delle Competenze Lavorative

Partiamo immediatamente dal cuore del processo, ovvero le skills (classificate uniformemente in Hard e Soft) e la loro analisi: le competenze relazionali e personali, dunque le Soft skills, emergono in modo netto, come un fattore incisivo e dall’elevato grado di importanza in sede di valutazione per i recruiter e datori di lavoro:

Secondo il 61% dei professionisti intervistati, le soft skills sono quindi più importanti rispetto le hard skills. Collaborare efficacemente, comunicare con chiarezza e gestire le interazioni umane sono abilità fondamentali richieste in quasi tutti i settori lavorativi e perciò maggiormente rilevanti.

Le dieci soft skills più richieste includono:

È interessante notare come, ad ogni modo le soft skills più richieste siano spesso quelle più carenti nei candidati. 

La comunicazione, la capacità di lavorare in gruppo e la leadership sono le competenze in media meno sviluppate, mentre, secondo la ricerca, gli esperti le ritengono invece quelle prioritarie e incisive nella valutazione di un candidato. 

Perciò, per ottenere risultati migliori nella ricerca e sul luogo di lavoro, è importante  essere in grado e sviluppare competenze di collaborazione efficaci,  con i colleghi e ovviamente, con i clienti acquisiti o potenziali nei relativi contesti.

Ma le soft skills non sono le uniche competenze richieste: infatti per il mondo del lavoro e una buona parte di recruiter, anche le hard skills giocano un ruolo comunque centrale.

Hard Skills: Competenze Tecniche e Digitali

Ecco che parallelamente alle Soft skills, troviamo le Hard skills citate (competenze tecniche e informatiche), le quali giocano un ruolo assai fondamentale nel processo di selezione, in particolare se specifico e specializzato.

Le dieci hard skills più importanti comprendono:

Ad esempio, secondo il campione, competenze analitiche e conoscenze informatiche approfondite sono particolarmente importanti e richieste, in un mondo sempre più orientato ai dati, al digitale ed alle tecnologie.

Le competenze informatiche avanzate e l’utilizzo di base del computer sono rispettivamente al secondo e al terzo posto, complice un mondo sempre più digital-oriented e un lavoro in mobilità o da remoto che richiede maggiori competenze di questo tipo per essere svolto efficacemente.

Differenze di Genere nella Percezione delle Soft e Hard Skills 

Approfondendo l’analisi, emerge poi, che in sede di valutazione delle soft skills, anche la diversità di genere influenza la prospettiva e le preferenze per una o l’altra competenza:

  • gli uomini, ad esempio, tendono a dare maggiore importanza alla comunicazione (circa il 60% del campione di sesso maschile, rispetto al 47% delle partecipanti donne).
  • le donne, a loro volta sono invece più propense a valorizzare i processi decisionali (36% contro 22% degli uomini).

Anche nelle hard skills si riscontra il medesimo fenomeno:

  • gli uomini tendono a valorizzare di più le competenze analitiche (quasi sempre il 60%), 
  • mentre, per le donne, viene attribuita maggiore importanza al servizio al cliente (57%).

In sintesi, migliorare le proprie skills ed acquisirne di nuove porta vantaggi cruciali per avere successo nel mercato del lavoro attuale, fornendo innanzitutto un aiuto a se stessi, ma anche contribuendo al patrimonio di risorse della propria azienda. 

Le capacità sociali quindi, di lavorare in gruppo, collaborare e adattarsi alle sfide emergenti si combinano bene con competenze tecniche e digitali per creare un profilo professionale completo e competitivo, adatto a rispondere alle esigenze e alle sfide del domani e arricchendo il proprio patrimonio di conoscenze.